NINA KAKAW: IL CIOCCOLATO DI QUALITÀ CHE FA RIMA CON SOLIDARIETÀ

ARTIVIST, LA RIVISTA DEL CAMBIAMENTO
25 Marzo 2024
Show all

A seguito di diverse esperienze personali e professionali in Italia e Sud America, Sara Miante, Bruno Selvestrel ed Elena Dal Piva danno vita a NINA KAKAW. La cioccolateria nasce dal desiderio di creare una filiera etica, inclusiva e sostenibile che coinvolga contemporaneamente i piccoli produttori di cacao dell’Ecuador e le donne che vivono in situazioni di fragilità in Italia, creando una progettualità dal doppio impatto che generi processi di empowerment sociale ed economico in questi due Paesi.

La violenza sulle donne continua infatti a rimanere un fenomeno ancora piuttosto diffuso sul territorio della Provincia di Belluno e il partner di progetto Belluno-DONNA continua a ricevere in media una telefonata ogni due giorni. L’inserimento lavorativo rimane una tappa importante per supportare le donne che vivono in una situazione di fragilità sociale ed economica, in quanto si tratta di un’opportunità per garantire la fuoriuscita dalla fase del trauma conseguente alle violenze fisiche, psicologiche e/o economiche che hanno subito e rappresenta un passo fondamentale per ritrovare la propria autonomia personale. “In questo – racconta Sara – NINA KAKAW è uno dei pochi progetti presenti sul territorio che offre opportunità di formazione e inserimento lavorativo a donne che vivono in una situazione di fragilità sociale ed economica e che potenzia le attività riguardante il settore lavorativo che i partner di progetto implementano”.                                                                                                    

Per tutte le donne beneficiarie fino ad oggi coinvolte (8 donne), questi percorsi di tirocinio hanno rappresentato la loro prima esperienza lavorativa formale da quando sono giunte in Italia. Durante i mesi di tirocinio hanno avuto la possibilità di essere inserite all’interno di un ambiente normalizzante, di integrarsi e confrontarsi con le persone del luogo, di rafforzare le proprie competenze linguistiche e soprattutto di tornare ad avere dei sogni e delle proprie ambizioni personali e professionali.

Così, Sara, Bruno ed Elena hanno deciso di presentare il progetto NINA KAKAW al concorso Strike perché credono fermamente che rappresenti un esempio tangibile di iniziativa giovanile volta a cambiare il mondo attraverso un innovativo modello che fonde azione sociale ed imprenditorialità. NINA KAKAW incarna i valori dell’attivismo giovanile e della creatività, proponendo soluzioni concrete per le sfide globali.

Per il team, prosegue Sara, “NINA KAKAW è un progetto di vita, quindi il progetto continuerà e ci auguriamo di poter continuare a crescere coinvolgendo sempre più donne all’interno della cioccolateria e sostenere sempre più gruppi di produttori e produttrici di cacao in Sud America. Dopo due anni dalla creazione del progetto NINA KAKAW è diventata una vera e propria realtà di imprenditoria sociale sul territorio (srl impresa sociale), per cui non ci resta che continuare a lavorare con entusiasmo e passione affinché diventi una realtà sempre più solida”.