MOSTR’AMI – UNO SGUARDO CONTRO GLI STEREOTIPI

GIACOMO PANOZZO, LA STORIA, LE STORIE
22 Febbraio 2024
UNIDEA
15 Marzo 2024
Show all

Confrontandosi con amici e coetanei durante la pandemia, Anna Pacher si è resa conto di quanto gli stereotipi di bellezza proposti sui social stessero diventando problematici per i giovani. Nasce così Mostr’ami, un progetto nato come mostra fotografica e diventato poi anche uno spettacolo teatrale con il sostegno della Filodrammatica di Civezzano.

Anna Pacher e Gaelle Groff durante la pandemia si rendono conto che gli stereotipi di bellezza proposti sui social e l’aumento di tempo che i loro coetanei passano sulle piattaforme stanno portando molti giovani a credere che i canoni di bellezza proposti online e nelle pubblicità siano reali. Così, prendono la decisione di parlare di stereotipi, proponendo però attraverso le foto immagini di corpi reali.

“Ho deciso di andare contro questa tendenza imposta dalla società attraverso la fotografia, scattando foto a corpi veri, nelle quali i difetti, o quelli definiti comunemente tali, fossero messi in mostra e non nascosti”.

Anna e Gaelle decidono inoltre di unire alle immagini anche altri linguaggi, come quello teatrale o la poesia, provando a realizzare uno spettacolo sul tema degli stereotipi di bellezza.

“Abbiamo realizzato l’inaugurazione insieme alla Filodrammatica di Civezzano e i ragazzi che facevano parte della compagnia hanno messo in scena poesie e testi inerenti al tema principale di Mostr’ami”.

Con il sostegno della Filodrammatica si è unita al progetto anche Giulia Lunelli, e lo spettacolo è riuscito ad approdare al Centro Servizi Culturali Santa Chiara, che lo ha proposto in una mattinata dedicata alle scuole. 

“I social sono un po’ maestri degli stereotipi di bellezza, continuano a mostrarci immagini fittizie e distorte della realtà, portandoci a credere che la bellezza reale sia quella che vediamo, basata in realtà su immagini false, che la rendono però irraggiungibile”.

Lo spettacolo è stato portato nelle scuole e presentato a molti studenti, perché lo scopo di Mostr’ami è proprio quello di trasmettere i messaggi che porta con sé a quante più persone possibile.